L’Orto botanico di Trieste, conosciuto anche come Civico Orto Botanico, fondato nel 1842, è un’istituzione facente parte della rete museale e, in particolare, dei civici musei scientifici di Trieste. Ha sede in via Marchesetti, nella parte occidentale del colle del Chiadino.

Viene fondato come giardino botanico, nel 1842, dal municipio di Trieste, nell’area attuale. Ma traeva la sua origine, ideale e materiale, su di un primo orto voluto, nel 1828, da Bartolomeo Biasoletto, un farmacista chimico e appassionato di botanica, che aveva avuto l’incarico di compiere esperimenti finalizzati, in particolare, a verificare l’eventuale attecchimento del pino nero austriaco sul Carso.

Nell'Orto botanico di Trieste vengono coltivate circa 1.200 tipi di piante. Lo scopo principale della sua istituzione, quello cioè di raccogliere e catalogare le specie peculiari della flora della Venezia Giulia e contermini, è ancora perseguito. Si è aggiunta, nel corso del tempo, anche una sezione dedicata alle piante medicinali. È inoltre praticata, all'interno di apposite vasche e di serre, la coltivazione di piante acquatiche e palustri.

SCOPRI QUI L'OFFERTA PER LE SCUOLE

Orto Botanico

Orto Botanico

Scopri l'Orto